Diana Beyer Oggi

Spargi l'amore
Diana Beyer Oggi
Diana Beyer Oggi

Diana Beyer Oggi – Ha ancora una paura profondamente radicata nei suoi confronti, anche adesso. Ho rotto con lui nel 1989 e da allora non l’ho più visto né parlato. L’ex fidanzata e possibile cospiratrice dell’omicidio Diana Beyer ha affermato lo stesso della morte del capitano Annarita Curina. Diana, che ora ha 45 anni, è tornata nella sua nativa Olanda. In una scuola di danza a Rotterdam, Diana Beyer seguì un corso tenuto da Luigi De Cristofaro, l’uomo che più tardi le avrebbe rovinato l’infanzia.

Tutto è iniziato con l’amore, poi un viaggio in Italia, poi il folle progetto di salpare per la Polinesia, poi il contratto di noleggio di un catamarano con Annarita Curina, poi l’omicidio dello skipper e infine il tentativo di sfuggire alla cattura navigando lungo la costa di Nord Africa.

La donna olandese è stata quindi arrestata, processata e condannata a 6,5 anni di prigione. Diana è stata rilasciata dal carcere dopo 15 mesi e affidata a una famiglia affidataria locale fino al momento del suo ritorno nel suo paese natale, dove è stata accolta a braccia aperte dai servizi sociali locali. Sebbene avesse vissuto un grande sconvolgimento, ora stava bene.

Intanto De Cristofaro sta scontando l’ergastolo per aver ucciso il capitano della nave perché “era geloso” della donna di cui incolpava. Finora nessuno ci ha creduto. È riuscito a scappare dal carcere due volte. Nel 2007, mentre era detenuto nel carcere di Opera di Milano, accadde per la prima volta.

Il 6 luglio gli fu dato il permesso di lasciare la cella, ma non fu mai più visto. Fu però rintracciato e catturato in Olanda il 4 agosto dell’anno successivo. Diana dichiarò subito che non era tornato per lei, ma piuttosto per riprendere il suo lavoro di insegnante di danza. L’equivalente marittimo di “Rambo” è sfuggito alla cattura nel 2014 e da allora non si è più visto né sentito nulla.

C’è molta rabbia alla Procura di Milano per il caso che coinvolge De Cristofaro, 63 anni. L’ergastolano era stato catturato a maggio in Portogallo dopo una lunga latitanza; tuttavia non è stato estradato in Italia ed è stato rilasciato dal carcere in ottobre. Ecco perché. I governi di Portogallo e Italia hanno difficoltà a comunicare tra loro.

“La responsabilità è della magistratura portoghese, si parla tanto della giustizia italiana ma se avessimo fatto una cosa del genere ci avrebbero massacrato” avrebbe affermato l’ex procuratore di Milano, Ferdinando Pomarici. A circa 30 chilometri a ovest di Lisbona, nella cittadina di Sintra, gli agenti hanno rintracciato l’ex ballerino e playboy con la passione per le barche. Il suo account di posta elettronica conteneva troppi falsi positivi, il che alla fine lo ha condannato.

La polizia portoghese lo ha fermato sul treno per Lisbona perché era ricercato per due reati distinti: fuga dal carcere di Opera e ergastolo senza possibilità di libertà condizionale. I documenti di viaggio di De Cristofaro erano tutti intestate ad Andrea Bertone, dieci anni più giovane di lui, compreso il passaporto, la patente e la patente nautica.

Il magistrato di Lisbona ha emesso un ordine di custodia temporanea dopo che l’ex playboy è stato sorpreso con falsa identità. Fu allora che le cose divennero piuttosto torbide con il governo italiano. Tornò nel bosco come uccello libero e selvaggio dopo che era trascorso un po’ di tempo.

In Olanda Diana Beyer seguì una lezione di ballo tenuta da De Cristofaro, l’uomo che più tardi le avrebbe distrutto l’infanzia. Dopo essersi incontrati in Italia e essersi innamorati, la coppia escogita un piano folle per trasferirsi in Polinesia, dove noleggiano un catamarano da Annarita Curina, uccidono lo skipper e poi cercano disperatamente di sfuggire al processo navigando lungo le coste del Nord Africa.

Diana Beyer Oggi

La ragazza olandese venne poi arrestata, processata e condannata a un totale di sei anni e mezzo di prigione. Dopo 15 mesi dietro le sbarre, i servizi sociali del governo olandese hanno affidato Diana ad una famiglia affidataria nel suo quartiere in modo che potesse tornare a casa sana e salva.

Oggi ha rassicurato ancora una volta il suo avvocato dicendo che sta bene, nonostante tutto nella sua vita sia stato capovolto. La prima fuga riuscita dell’ergastolo avvenne nel 2007 mentre si trovava nel carcere di Opera di Milano. Il 6 luglio gli fu dato il permesso di lasciare la cella, ma non fu mai più visto.

Tuttavia, le autorità olandesi lo hanno rintracciato il 4 agosto e lo hanno preso in custodia. Diana presumeva che fosse tornato al suo impiego come insegnante di ballo dopo il suo ritorno. QUESTO GIORNO, 20 MAGGIO: ANCONA Assolutamente no! Oh, grazie al cielo!!! La frase “grazie” non sembra sufficiente. Secondo un messaggio di testo inviato da Diana Beyer all’avvocato difensore, lei lo avrebbe affermato.

Marina Magistrelli l’ha informata questa mattina che era stato arrestato il suo ex compagno di rapina in catamarano, Filippo De Cristofaro. Secondo l’avvocato di Diana, all’età di 44 anni Diana è residente in Olanda con tre figli, il più giovane dei quali ha 11 anni, e ha una lunga storia di intensa fobia di De Cristofaro. Inizialmente aveva dubbi sull’arresto quando abbiamo parlato molte volte al telefono oggi.

Dopo la seconda evasione, Filippo De Cristofaro fuggì dal Portogallo per evitare di essere ripreso. È statocondannato all’ergastolo senza possibilità di libertà condizionale per l’omicidio con machete della skipper Annarita Curina. L’assassino della donna di 33 anni e del suo amante di 17 anni intendevano rubare il catamarano e fuggire dalla scena.

Filippo De Cristofaro, il cosiddetto “killer del catamarano”, avrebbe lasciato il Portogallo. Il 10 giugno 1988 uccise una signora di nome Annarita Curina, che all’epoca aveva 33 anni, e per il delitto fu condannato all’ergastolo. Di Pippo De Cristofaro non si hanno più notizie né si vede dallo scorso ottobre, quando l’autorità giudiziaria portoghese non ne ha consentito l’estradizione ed è stato rilasciato.

a sette miglia dalla costa di Marzocca di Senigallia. L’ancora da 17 chilogrammi è associata ai resti di una donna che probabilmente aveva circa 30 anni al momento della sua morte.

Diana Beyer Oggi
Diana Beyer Oggi

Leave a Comment

Ads Blocker Image Powered by Code Help Pro

Ad Blocker rilevato!!!

Abbiamo rilevato che stai utilizzando le estensioni per bloccare gli annunci. Supportaci disabilitando questo blocco degli annunci.

Powered By
Best Wordpress Adblock Detecting Plugin | CHP Adblock
error: Il contenuto è protetto !!